Mojito la scarpa scultura

Se parliamo di sandali scultura, credo il modello Mojito shoe di Julian Hakers  sia il più rappresentativo.

Materiali all’avanguardia, tecniche di design usate come se si dovesse costruire un ponte od un edificio, insieme ad una idea brillante di Hakers, danno vita a Mojito un capolavoro di design.

Notando le parti del piede, che realmente necessitano di supporto sono la punta ed il tallone, Hakers ha pensato bene che potesse fare a meno dell’intero plantare. Da questa intuizione nasce un’innovativa calzatura, costituita da una singola striscia di carbonio che avvolgendosi su se stessa come fosse il ricciolo di una scorza di limone (per questo il nome Mojito)  abbraccia il piede con estremo comfort, sostenendo il piede proprio là dove ce n’è bisogno.

La fibra di carbonio, il materiale principale di cui è composta questa scarpa scultura, supporta benissimo il peso del corpo, pur essendo leggerissima quindi perfetta e comoda da indossare.

La prima volta che le ho viste in una vetrina sono rimasta con gli occhi sbarrati per qualche secondo, sono andata dritta per la mia strada, pensando che scarpe così potessero essere esposte magari in salone e non di certo indossate. Dopo qualche giorno continuavo a pensare a quelle scarpe e la mia curiosità mi ha portato davanti al google per scoprire tutto quello che ci fosse su questa scarpa strana. Oggi ho voluto condividere con voi come farebbe ogni fashion blogger che si rispetti. Inoltre mi sono resa conto che mi piacciono indossate, a questo punto …le voglio provare assolutamente!

bite-inside-page
2e310eb2-c650-4177-8e3f-3254362e9e1c

20130326-090322
thumb-1
887014ce-9b7e-4b54-8841-3e989bed86d506791cf3-729d-47cc-a802-5008b0a652b1
2a541686-509f-4d1a-8f11-874e64f581d0
f80a93d4-2106-4462-8a4b-1088fe305091

11046813_954951581206122_4153338466564335838_o
10635961_932509573450323_2564998243757714601_n

43 commenti su “Mojito la scarpa scultura

  1. Io li ho provati! Ero al Micam e c’era Julian, ha insistito che li provassi per capirli bene e per quanto strani devo dire che sono di una comodità disarmante! Leggerissimi e stabili, sono folli ma geniali allo stesso tempo!

  2. dire che sono belle è poco, ma non faranno male?
    Le trovo fantastiche delle vere e proprie sculture e devo dire che sono super curiosa, vorrei provarle!!!
    un bacione cara e buon inizio settimana

  3. E’ una scarpa molto particolare, tuttavia anche io sarei molto curiosa di indossarla. Sarà sicuramente strana la sensazione di non avere un sostegno sotto la pianta del piede ma soltanto sul tallone e sulla punta.
    …E chissà quanti calcoli ingegneristici dietro questo progetto!!

    Un bacio e buona serata
    Enza
    The Pink Candy

  4. Oh, sono particolarissime!XD Non le avevo ancora viste e mi hanno intrigato subito, sarei anche io assai curiosa di provarle!:) Buona serata Elisabetta!

  5. Le ho viste rosse fiammanti ai piedi di una mia conoscente. Assicura che sono comodissime e a vederla camminare effettivamente non si può dire il contrario. Come te sono rimasta perplessa la prima volta. Riconosco il lavoro tecnico e di design, ma ancora non so se mi piacciono!
    Un bacione Elisabetta
    Valentina
    http://www.mybubblyzone.com/

  6. Ho visto cambiamenti nella moda, ognuno con il suo must have. Questa scarpa scultura mi porta in un 3015 dove tutto deve sempre avvenire e divenire. Bellissima, mi piacerebbe provarla per sentire come calza ma allo stesso tempo avrei paura di rompere o rovinare una splendida opera d’arte e tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.